Comune di Tessennano


31-10-2016 Avviso alla popolazione - Comportamento in caso di eventi sismici



08-08-2016 Ordinanza n. 19/2016: Revoca Ordinanza n. 17/2016


ORDINANZA N. 19/2016

IL SINDACO

RICHIAMATA
l'Ordinanza n. 17 del 13.07.2016 con la quale è stato vietato l'utilizzo di acqua potabile distribuita dalla rete idrica comunale nel centro abitato di Tessennano, per gli usi contemplati dall'art. 2 comma 1 del D.Lgs. 31/2001 a causa dell'alterazione del parametro Arsenico;

VISTI i risultati delle analisi delle acque destinate al consumo umano effettuate dal Laboratorio Analisi ARPA Lazio Sezione di Viterbo prot. n. 57675 del 29/07/2016 e la nota della ASL di Viterbo n. 56748 del 01/08/2016 entrambi pervenuti a questo Ente in data 02/08/2016 con prot. n. 2120, con la quale veniva comunicato il rientro dei limiti tabellari del parametro Arsenico su campioni d'acqua destinata al consumo umano presso la suddetta rete distributrice, dalle quali risulta che la concentrazione di Arsenico è di:



CONSIDERATO che, sotto il profilo giuridico-amministrativo, l'acqua erogata al consumo umano è conforme ai requisiti previsti dal D.Lgs. 31/2001 solo se ha una concentrazione di arsenico inferiore o uguale a 10 µg/l e fluoruri inferiori o uguali a 1,50 mg/l;

VISTO l'art. 218 e seguenti del T.U. delle Leggi Sanitarie approvato con R.D. 27.07.1934;

VISTO l'art. 50 del T.U. sull'Ordinamento degli Enti Locali e l'art. 54 dello stesso così come modificato dalla Legge 125/2008 con cui è concessa ai Sindaci la facoltà-dovere di intervento in materia, adottando, in qualità di ufficiale di governo, provvedimenti "anche contingibili ed urgenti, nel rispetto dei principi generali dell'Ordinamento, al fine di prevenire gravi pericoli che minacciano l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana";

ORDINA

Con efficacia immediata, la REVOCA della propria Ordinanza n. 17 del 13.07.2016 relativa al divieto di utilizzo a scopo potabile ed alimentare dell’acqua in distribuzione ne territorio comunale.

DISPONE


La pubblicazione del presente atto sull'Albo Pretorio on line e la diffusione sulle affissioni pubbliche.
Di trasmetterne copia alla Talete S.p.a., alla ASL di Viterbo, al Prefetto della Provincia di Viterbo.
Avverso tale provvedimento è ammesso ricorso al TAR competente o in alternativa al Capo dello Stato, nel termine rispettivamente di 60 e 120 giorni.

Tessennano, li 03.08.2016

Il Sindaco
Dott. Ermanno Nicolai


Download Ordinanza n. 19/2016 (Pdf - 123 Kb)


13-07-2016 Ordinanza n. 17/2016


IL SINDACO

CONSIDERATI
i referti dell'ARPALAZIO Sezione di Viterbo relativi al monitoraggio del parametro Arsenico svolto dal Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione - Acque Potabili Pubbliche della ASL di Viterbo sull'acquedotto di Tessennano, da cui risulta la non conformità del parametro ARSENICO al valore previsto dall'Allegato I - D.L.vo 31/01;

RITENUTO di dover salvaguardare l'incolumità pubblica con la quale si intende l'integrità fisica della popolazione;

VISTO l'art. 54 del Testo Unico degli Enti Locali così come modificato dalla Legge 125/2008 con cui è concessa ai sindaci la facoltà-dovere di intervento in materia, adottando, in qualità di ufficiale di governo, provvedimenti "anche contingibili ed urgenti, nel rispetto dei principi generali dell'Ordinamento, al fine di prevenire gravi pericoli che minacciano l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana";

VISTO il Decreto Legislativo 2 febbraio 2011 n. 31 con il quale si è data attuazione alla direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano;

ORDINA

E' vietato il consumo e/o la somministrazione dell'acqua erogata per usi potabili e alimentari ai neonati, bambini fino a 3 anni, donne in gravidanza e che il consumo si limiti all'utilizzo negli impianti tecnologici e per l'igiene domestica.
Le industrie alimentari presenti nel territorio interessato devono attuare i necessari provvedimenti, anche nell'ambito del piano di autocontrollo, affinché l'acqua introdotta come componente integrante e sostanziale nei prodotti finali (acqua intenzionalmente incorporatanegli alimenti) non presenti concentrazioni di arsenico superiori ai limiti stabiliti dal D.Lvo 31/2001 (10 µg/l).

Che la presente Ordinanza venga affissa all'Albo Pretorio digitale e nelle aree adibite ad affissione pubblica.
Copia della presente è trasmessa all'Ufficio Tecnico, all'Ufficio di Polizia Locale, al Comando dei Carabinieri di Canino, alla AUSL di Viterbo, alla Talete s.p.a. e alla Prefettura.

La presente Ordinanza avrà validità fino a nuove disposizioni.

Tessennano, lì 13.07.2016

Il Sindaco
Dott. Ermanno Nicolai


Download Ordinanza n.17/2016 (Pdf - 316 Kb)